Skip to content

10 cose da fare e vedere a Piacenza

Piacenza, una città da scoprire. Città dell’Emilia Romagna ma al confine con la Lombardia, Piacenza sorge sulla riva del Po e ha una posizione geografica che, nel corso della storia, è sempre stata considerata particolarmente strategica. Dal fascino medievale, questa città appare molto signorile e piacevole da visitare. Ricca di storia con i suoi meravigliosi palazzi, e di arte, con i bellissimi affreschi che impreziosiscono i monumenti religiosi. Ma non solo. I musei civici, le piazze, le vie dei mercanti, i castelli e le bellezze naturali come la Val Trebbia, fanno di Piacenza una città particolarmente suggestiva che offre davvero molte opportunità. Non a caso gli ottimi servizi offerti e la qualità della vita l’hanno resa una delle città più appetibili dove vivere o acquistare casa. Senza dimenticare poi, i piaceri della tavola, come il buon vino locale.

 

castello piacenza

Ecco cosa non potete assolutamente perdervi:

 

  1. Soprannominata la città dei palazzi, per i suoi numerosi edifici storici che si susseguono nel cuore della città, Piacenza si presenta come un contesto urbano elegante e signorile, a tratti medievale, a tratti rinascimentale e romanico, in cui si fondono le epoche passate ma sempre in grande armonia. Passeggiando nel cuore della città possiamo trovare piazze, chiese e palazzi storici di straordinaria bellezza. È il caso della principale Piazza dei Cavalli, da non perdere.
  2. Da visitare anche il Palazzo Gotico (Municipio) che ha un fascino molto particolare con le sue guglie e lo stile gotico che lo caratterizza.
  3. Inoltre, Palazzo dei Mercanti. Davvero da non perdere  per la sua bellezza senza tempo da fotografare e da vedere anche all’interno.
  4. Poi c’è uno dei monumenti più importanti della città, ossia il maestoso Palazzo Farnese che ospita i musei civici con molte opere di grande importanza storica (come ad esempio il Fegato Etrusco) e artistica (come il Tondo di Botticelli).
  5. Tra i principali monumenti religiosi invece, c’è sicuramente il Duomo, molto caratteristico per la facciata realizzata in marmo rosa.
  6. Ancora, non si può perdere la Basilica di Sant’Antonino (ossia il Santo Patrono della città di Piacenza)
  7. Impossibile anche non visitare la Basilica di Santa Maria di Campagna
  8. Ha il suo fascino e merita una visita la Basilica di San Sisto.
  9. Non resteranno delusi poi, gli amanti della buona cucina e del buon vino. Anche a tavola infatti, Piacenza offre un’ottima scelta puntando su una tradizione culinaria che propone piatti semplici ma dai sapori decisi, e pregiati vini locali. Le proposte in cucina sono soprattutto “di terra”, nel rispetto della tradizione e dei prodotti locali. Vediamo alcuni piatti tipici del posto. Tra i “primi piatti” tipici, ci sono ad esempio gli anolini e i tortelli con la coda, mentre per i secondi invece, la proposta verte soprattutto su carne di cavallo, polenta e animali da cacciagione. Senza dimenticare i noti salumi locali e i formaggi come il Grana Padano e il Provolone della Valpadana.
  10. Infine, non può mancare una visita nei negozi in centro: troverete sempre una buona occasione per fare shopping!

 

Quando si sceglie di visitare una città bella e imponente come Piacenza sicuramente si può decidere tra diverse aree in particolare, però bisognerebbe sempre iniziare dalla sua ricca storia e dai monumenti che la rendono unica nel suo genere rispetto ad altre città vicine. Una cosa importante quando si decide di visitarla, però, è anche cercare di vivere nell’atmosfera che è molto particolare sia di giorno che di sera, in quanto la città è sempre animata e bella da vivere. Da un punto di vista artistico oppure architettonico: c’è molto da visitare e questi 10 posti citati sono solo una parte di quelli che possono essere visti a Piacenza e nei suoi dintorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *